Prof. Paolo Marcellini

Dipartimento di Matematica "U.Dini"

FacoltÓ di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

UniversitÓ di Firenze

telefono Dipartimento: 055 4237 120

telefono Presidenza: 055 4598 751/752

                                                                      see the curriculum in English
 

Breve curriculum scientifico di Paolo Marcellini

Paolo Marcellini. Laureato in Matematica presso l’UniversitÓ di Roma nel 1971. Perfezionando presso la Scuola Normale Superiore di Pisa dal 1971 al 1973, advisor Ennio De Giorgi. Dal 1973 al 1981 assistente e poi professore incaricato presso l'UniversitÓ di Firenze. Dal 1981 all’85 professore straordinario e poi ordinario presso le UniversitÓ di Napoli (FacoltÓ di Ingegneria) e di Roma 2.  Dal 1985 a tutt’oggi professore ordinario di Mat/05-Analisi Matematica presso la FacoltÓ di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'UniversitÓ di Firenze.

Ha preso parte a varie commissioni di Dipartimento e di FacoltÓ presso le UniversitÓ dove ha avuto una posizione di ruolo. In particolare, presso l'UniversitÓ di Firenze ha svolto l’ufficio di Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Matematica, di Direttore prima dell'Istituto di Matematica e poi, dall’atto della sua costituzione nel 1990, per 3 (=2+1) mandati del Dipartimento di Matematica "U. Dini". E’ stato membro del Senato Accademico Integrato per la costituzione dello Statuto dell’Ateneo di Firenze. Dal 1999 al 2003 e dal 2011 al 2015 Ŕ stato membro del Comitato Direttivo e poi del Consiglio Scientifico dell'Istituto Nazionale di Alta Matematica (INdAM). Dal 1996 al 2008 Ŕ stato membro del Consiglio di Amministrazione del Gabinetto Scientifico-Letterario Vieusseux. Dal 2007 membro dell’Accademia di Scienze e Lettere “La Colombaria”. Dal novembre 2002 e, per un secondo mandato, dal novembre 2005 fino all’ottobre 2008 Ŕ stato Preside della FacoltÓ di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'UniversitÓ di Firenze. Attualmente – dal febbraio 2010 - Presidente della Comitato Scientifico dell’UniversitÓ dell’EtÓ Libera organizzata dal Comune di Firenze.  Dal 2013 Ŕ Presidente del Gruppo Nazionale per l'Analisi Matematica, la ProbabilitÓ e le loro Applicazioni (GNAMPA).

Professore visitatore presso varie UniversitÓ e altre Istituzioni Scientifiche italiane e presso le seguenti Istituzioni Scientifiche straniere: Computing Center dell'Accademia delle Scienze di Novosibirsk, Russia; University of California at Berkeley, Stati Uniti; Laboratoire d'Analyse Numerique, UniversitÚ Pierre et Marie Curie, Parigi, Francia; Dipartimento di Matematica dell'UniversitÓ di Bonn, Germania; Heriot-Watt University, Edinburgh, Scozia; College de France, Parigi, Francia; Math. Institut di Oberwolfach, Germania; Ecole Polytecnique Federale de Lausanne, Svizzera; Dip. Mat. UniversitÓ Tolosa, Francia; Institute for Advanced Study, Princeton, Stati Uniti; Center for Nonlinear Analysis, Carnegie Mellon University, Pittsburgh, Stati Uniti; CMAF de Lisboa, Portogallo; CIMA-UE de Evora, Portogallo; UniversitÚ Paris-Sud XI, Orsay, Francia; University of Oxford, Inghilterra; Max-Planck-Institute for Mathematics in the Sciences, Leipzig, Germania; Mathematisches Institut Universitat Zuerich, Svizzera; Instituto Argentino de Matemßtica (CONICET), Buenos Aires, Argentina; Mathematical Sciences Institute, Australian National University, Canberra, Australia; Mathematisches Institut, Universitńt zu K÷ln, Germania; UniversitÓ Friedrich-Alexander di Erlangen-Norimberga, Erlangen, Germania; Hokkaido University in Tokyo, Japan; Academia Sinica in Taipei, Taiwan; University of Texas at Austin, Stati Uniti; Institut Mittag-Leffler, Stockholm, Sweden.

Autore di numerosi libri a carattere didattico e scientifico, e di numerosi articoli scientifici su riviste internazionali specializzate. Gli interessi di ricerca: equazioni alle derivate parziali del secondo ordine di tipo ellittico ed ellittico-parabolico, disequazioni variazionali; problemi non ben posti e problemi inversi; analisi convessa; approssimazioni e convergenze di funzionali ed operatori; G e Gamma convergenza; omogeneizzazione; stime per autovalori del Laplaciano; equazione parabolica delle superfici con curvatura media assegnata; problemi non convessi del calcolo delle variazioni; semicontinuitÓ (anche con esponenti sottocritici) di integrali quasiconvessi; regolaritÓ con crescite non standard: funzionali ed operatori anisotropi, crescite di tipo p,q; crescite di tipo generale; problemi vettoriali del calcolo delle variazioni senza ipotesi di quasiconvessitÓ; problemi variazionali di foraggiamento ottimale in ecologia del comportamento animale; equazioni e sistemi alle derivate parziali di tipo implicito; determinante Jacobiano di mappe singolari. Nell'ultimo periodo ha trovato una formulazione variazionale per soluzioni di equazioni e sistemi differenziali di tipo parabolico che fornisce anche l'esistenza di soluzioni deboli in condizioni generali.

Fa parte dell'editorial board di alcune riviste internazionali, tra le quali Nonlinear Analysis: Real World Applications NONRWA.

 

elenco delle pubblicazioni

http://scholar.google.it/

http://www.researchgate.net/

MathSciNet   (Ŕ necessario il permesso di accesso da parte della propria Istituzione)